Neve

Campionati italiani di Sci Alpino : Discesa femminile, risultati ed aspirazioni !


Sci alpino : Una conferma e una sorpresa oggi nella Discesa dei Campionati Italiani Assoluti di sci alpino, disputata sulla pista “Cima Uomo” a Passo San Pellegrino, con l'organizzazione curata dallo Ski Team Fassa. La conferma è giunta dalla bresciana delle Fiamme Gialle Daniela Merighetti, al suo secondo titolo tricolore nella disciplina dopo quello del 2009.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

SCI ALPINO: NELLA DISCESA DEI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI FRANCESCA MARSAGLIA SECONDA E CAMILLA BORSOTTI TERZA. MARTA BASSINO SECONDA GIOVANE E MIGLIORE ASPIRANTE
La sorpresa è invece rappresentata dal trentino di Madonna di Campiglio Paolo Pangrazzi, che ha ottenuto il suo primo titolo italiano Senior della carriera. Essendo una gara FIS le vittorie però parlano straniero, visto che in campo femminile il miglior tempo lo ha fatto registrare la svizzera Priska Nufer, mentre fra i maschi ha primeggiato lo sloveno Bostjan Kline. Fuori dal podio invece i favoriti della vigilia, le medaglie d’argento mondiali di Schladming Dominik Paris (settimo assoluto e sesto fra gli italiani) ed Elena Fanchini (quarta a otto centesimi dal podio). Per quanto riguarda la sfida tricolore nella gara femminile la Merighetti ha fatto registrare un eccellente prova, di 8/100 superiore a quella della giovane vincitrice elvetica ma con distacchi importanti sulle altre azzurre. L’argento tricolore lo ha ottenuto dalla piemontese di Cesana Torinese Francesca Marsaglia (Centro Sportivo Esercito), staccata di 72/100 dalla Merighetti.

La medaglia di bronzo è stata centrata dalla bardonecchiese Camilla Borsotti (Carabinieri), giunta ad 8/100 dalla campionessa italiana. In campo maschile la notizia del giorno è rappresentata dal settimo posto di Dominik Paris, che tutti davano per favorito, ma che ha sofferto più degli altri il poco contrasto di luce al momento della sua discesa. Paolo Pangrazzi, poliziotto di Madonna di Campiglio, sceso con il numero 1, ha interpretato bene il tracciato di gara allestito da Alberto Ghidoni, ma non pensava di aver stabilito il miglior tempo fra gli azzurri. Ma man mano che scendevano gli avversari si è reso conto di aver centrato il risultato importante in questo finale di stagione. Una medaglia d’oro che premia una stagione in crescendo dopo un 2012 difficile anche per un infortunio. La medaglia d’argento è vinta dall’alpino di Lana Siegmar Klotz, che ha accusato solo 2/100 di ritardo. Il bronzo è stato conquistato da Silvano Varettoni, forestale di Pieve di Cadore, con un ritardo di 18/100. Per quanto riguarda la categoria Giovani in campo maschile il miglior tempo lo ha fatto registrare l’altoatestino Aaron Hofer (Fiamme Gialle), ottavo assoluto, davanti a Guglielmo Bosca e ad Henri Battilani. Fra le ragazze la prima Junior è stata la vincitrice assoluta Priska Nufer. Seconda la bresciana Ida Giardini, terza la cuneese Marta Bassino (Val Vermenagna), ancora una volta prima tra le Aspiranti.
Domani sulla pista “Cima Uomo” di Passo San Pellegrino si correrà il Super-G, con la partenza alle 9 per la categoria femminile, e alle 11,15 per quella maschile.