Outdoor

Ander Lasagabaster : intervista a chi arrampica per passione, ma come un professionista


Ander Lasagabaster: passione e talento allo stato puro che gli hanno permesso di realizzare i sogni più ambiziosi, nonostante il lavoro in fabbrica che prende buona parte del suo tempo. Ander ha messo le mani sulla roccia a tredici anni e da allora non ha più smesso, arrivando al 9a lavorato e all'8b a vista.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Non ci sono Voti)
Loading...

Come riesci a conciliare il tuo lavoro con l’arrampicata ad alto livello? Come trovi il tempo e la voglia di allenarti?

Ho un lavoro a turni: generalmente faccio il turno del mattino e ciò mi permette di organizzarmi per allenarmi e scalare. In genere in inverno scalo maggiormente su parete artificiale mentre in estate cerco di passare più tempo sulla roccia. Sono una persona molto testarda e molto motivata nelle cose che amo, l’arrampicata mi appassiona ed è per questo che mi ritaglio il tempo in qualsiasi modo.

Come si svolge la tua giornata tipo? Ti alleni o scali tutti i giorni?

Solitamente lavoro fino alle 14. In inverno mi alleno due-tre ore al giorno, quattro giorni alla settimana, e nei week-end cerco di scalare su roccia, se il tempo lo consente. In estate scalo due giorni su roccia e un giorno riposo, due giorni su roccia e un giorno riposo: sempre così.

9a

Non provi una certa invidia per i climber professionisti, che possono pensare soltanto a scalare? Vorresti essere un professionista a tempo pieno o ti va bene così?
Mentirei se dicessi che non provo parecchia invidia nei loro confronti. Credo che a tutti piacerebbe vivere di ciò che più piace. Ci sono pochissime persone che vivono di arrampicata, soprattutto in Spagna: sono davvero fortissimi e io non credo di avere un livello abbastanza alto per essere, come loro, un professionista. Certo, non mi posso lamentare dei miei risultati e del mio stile di vita. Ma è chiaro che l’arrampicata per me è un hobby.

Hai dei modelli, dei personaggi celebri che ti hanno ispirato nella tua attività sulla roccia?
Una volta il mio riferimento era Wolfgang Güllich. Ora l’ispirazione e la motivazione arrivano dagli amici con cui scalo: sia nei momenti difficili sia nelle conquiste mi sono sempre stati vicini.

MODELLO SCI

VALUTAZIONE Neveclub

PREZZO

Sci FISCHER - RC4 The Curv Ti AR - 2017★★★★Prezzo Amazon
Scarpe LA SPORTIVA Uomo - Sneakers★★★★Prezzo Amazon
Scarpe Salomon Speedcross 4 per Trail Running Uomo★★★★

Prezzo Amazon
The North Face Bones, Berretto Uomo, Nero/TNF Nero, Taglia unica ★★★

Prezzo Amazon
Cressi Cernia Giacca in Neoprene - Pesca Sub★★★

Prezzo Amazon

Quali sono le tue falesie preferite? E quali le vie che ricordi con più soddisfazione?
Benché molto diverse tra loro, le mie falesie preferite in casa sono: Araotz, Baltzola, Ilarduia e Etxauri. Fuori casa: Zeus, Rodellar e Rocklands. Mi piacerebbe conoscere Kalymnos e Red River Gorge, che credo rientrerebbero anch’esse tra le mie preferite… chissà quando ne avrò l’opportunità! Tra le vie ricordo Xarma, il mio primo 8a, e Il domani, il mio primo 9a: quest’ultimo sia perché ha rappresentato un salto qualitativo sia perché l’ho dedicato a una persona molto speciale.

A vista o lavorato: quale stile preferisci? Perché?
Preferisco scalare a vista ma non avendo molto tempo per spostarmi è sempre difficile trovare qualcosa di nuovo da tentare in questo stile. Così dedico inevitabilmente molto tempo al lavorato.

Lasagabaster Ander

Cosa rappresenta per te l’arrampicata? Come l’hai scoperta? E’ soltanto uno sport o anche altro?
Credo che la scalata sia qualcosa di più di uno sport: è qualcosa che diventa uno stile di vita influenzando la tua routine, le tue vacanze, le tue relazioni, i tuoi amici… L’ho scoperta a tredici anni, insieme ai miei amici di sempre, come un’avventura. Erano altri tempi…

Considerando il livello a cui scali, non pensi di metterti alla prova con vie multipitch come Silbergeier?
Per ora no, non ci ho pensato… ma non escludo che più avanti possa essere una possibilità.

Che progetti hai per il futuro? Cosa vorresti realizzare?
Ho in mente un paio di progetti che si avvicinano al nono grado e che mi piacerebbe realizzare quest’anno. A medio termine mi piacerebbe anche poter fare qualche viaggio e conoscere i luoghi in cui non sono mai stato che ho menzionato prima.

Cosa apprezzi maggiormente dei prodotti CAMP? E quali sono i tuoi preferiti?
Mi piace la loro combinazione perfetta di leggerezza, comodità e durata. Fino ad ora i miei prodotti preferiti sono l’imbragatura Energy e l’assicuratore Matik.