Gli investigatori hanno trovato una nave della seconda guerra mondiale affondata con più di 1.000 prigionieri di guerra alleati

notizia

22 aprile 2023 | 13:47

È stata trovata una nave mercantile giapponese affondata durante la seconda guerra mondiale che trasportava più di 1.000 prigionieri di guerra alleati, hanno annunciato i funzionari sabato.

La Montevideo Maru fu silurata al largo delle Filippine il 1 luglio 1942 da un sottomarino americano il cui equipaggio non si rese conto che la nave trasportava prigionieri di guerra.

È stata la più grande perdita di battaglia navale dell’Australia con un totale di 1.080 vite perse.

Una squadra di ricerca di 12 giorni sull’isola di Luzon nel Mar Cinese Meridionale ha trovato il relitto a 13.120 piedi sotto il livello del mare – più profondo del Titanic – utilizzando il sonar integrato in un veicolo subacqueo autonomo.

“Lo straordinario sforzo alla base di questa scoperta parla della duratura verità della promessa nazionale australiana di ricordare e onorare sempre coloro che hanno servito il nostro Paese”, ha dichiarato il primo ministro australiano Anthony Albanese.

In segno di rispetto per le famiglie dei morti, non verrà fatto alcun tentativo di rimuovere resti e manufatti umani, ha affermato sabato in una dichiarazione la Silentworld Foundation con sede a Sydney.

Il team ha lavorato con gli specialisti olandesi di esplorazione d’altura Fugro e il Dipartimento della Difesa australiano.

La Montevideo Maru trasportava prigionieri e civili catturati dopo la caduta di Rabaul in Papua Nuova Guinea.

READ  Le azioni Toyota salgono dopo l'annuncio dei piani per i veicoli elettrici a batteria di nuova generazione

Tra le persone uccise c’erano 1.080 persone provenienti da 14 paesi, inclusi 979 australiani.

Con fili postali.


Accetta di più…




https://nypost.com/2023/04/22/explorers-find-wwii-ship-sunk-with-over-1000-allied-pows/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20button

Copia l’URL da condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *