La Russia lancia attacchi aerei su Kiev di intensità “eccezionale”.

KIEV, 16 maggio (Reuters) – La Russia ha lanciato martedì un attacco aereo eccezionalmente intenso su Kiev, utilizzando droni, navi e possibilmente missili balistici, mentre la capitale ucraina ha subito l’ottavo attacco aereo questo mese, hanno detto funzionari della città.

“È eccezionale nella sua densità: il numero massimo di missili offensivi in ​​un periodo di tempo molto breve”, ha dichiarato Serhii Babko, capo dell’amministrazione militare della città di Kiev, nei commenti pubblicati sull’app di messaggistica Telegram.

“Secondo i rapporti preliminari, la maggior parte degli obiettivi nemici nello spazio aereo di Gavin sono stati individuati e distrutti!”

Non è stato subito chiaro quanti missili siano stati abbattuti sulla città e se qualcuno di loro sia riuscito a colpire i propri obiettivi.

Dopo una pausa di una settimana, la Russia ha ripreso la sua tattica di attacchi missilistici a lungo raggio alla fine di aprile e negli ultimi giorni ha ripetutamente preso di mira Kai. Finora l’Ucraina ha respinto la maggior parte degli attacchi.

I detriti sono caduti martedì sui distretti di Obolonskyi, Shevchenkivskyi, Solomyanskyi e Darnytskyi di Kiev, hanno detto funzionari.

Il sindaco di Kiev, Vitaly Klitschko, ha affermato che la caduta di detriti ha dato fuoco a diverse auto e danneggiato un edificio nel distretto di Solomyanskyi, a ovest della capitale. Tre persone sono rimaste ferite.

A sud di Boryspil, Klitschko ha detto che i sistemi di difesa aerea stavano respingendo un attacco di droni. Boryspil, a sud-est di Kiev, ospita il principale aeroporto passeggeri della capitale, che ora è chiuso.

L’amministrazione dell’esercito ha affermato che i danni in altri distretti non sono stati significativi e non ci sono state segnalazioni immediate di vittime.

READ  Tre accusati nel 2018 dell'omicidio del rapper XXXTentacion

Le sirene dei raid aerei hanno suonato in tutta l’Ucraina all’inizio di martedì e sono state udite a Kiev e nella sua regione per più di tre ore.

(Questa storia è stata ristampata per correggere la firma)

Segnalazione di Gleb Garanich e Sergiy Karazy a Kiev; Lydia Kelly che scrive a Melbourne; Montaggio di Christopher Cushing

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *