Urano “non è mai stato così bello” nella spettacolare immagine del Web Telescope – Ars Technica

Il telescopio spaziale Webb ha catturato un’immagine sbalorditiva del pianeta Urano, compresi gli anelli drammatici e le caratteristiche luminose nell’atmosfera del pianeta.

Saturno potrebbe essere il pianeta più famoso del nostro sistema solare per i suoi spettacolari anelli, ma anche il gigante di ghiaccio Urano ha un sistema di 13 anelli interni. Undici di loro – nove anelli principali e due deboli anelli polverosi – sono chiaramente visibili. Ultimo film affascinante Dal telescopio spaziale Webb della NASA. Le immagini future dovrebbero rivelare i restanti due deboli anelli esterni scoperti dal telescopio spaziale Hubble nel 2007.

“Urano non è mai stato così bello. Veramente,” ha twittato la NASA. “Solo Voyager 2 e Keck (con ottiche adattive) hanno già ripreso i deboli anelli del pianeta, e mai così chiaramente come il primo sguardo di Webb a questo gigante di ghiaccio, che evidenzia anche le luminose caratteristiche atmosferiche”.

Come riportato in precedenza, il telescopio Webb è stato lanciato nel dicembre 2021 e, dopo mesi di suspense di schermi solari e dispiegamento di specchi, ha iniziato a scattare immagini straordinarie. La prima era un’immagine in campo profondo dell’universo rilasciata lo scorso luglio. Questa è stata seguita da immagini di atmosfere di esopianeti, la Nebulosa dell’Anello Meridionale, una raccolta di galassie interagenti nota come Quintetto di Stephens, e la Nebulosa Carena, una regione di formazione stellare a circa 7.600 anni luce di distanza. Si dice che le immagini abbiano fatto piangere gli astronomi.

Lo scorso agosto, abbiamo ottenuto bellissime immagini di Giove, comprese le aurore su entrambi i poli e i suoi sottili anelli, così come le due piccole lune del gigante gassoso, risultato del potente campo magnetico di Giove. Un mese dopo un’immagine a mosaico mostra un panorama della formazione stellare lungo 340 anni luce nella Nebulosa Tarantola, così chiamata per i suoi lunghi filamenti polverosi. Abbiamo anche ottenuto immagini spettacolari di Nettuno e dei suoi anelli che non si vedevano direttamente dal sorvolo della Voyager 2 nel 1989.

READ  Aggiornamenti live del Kentucky Derby: Forte preferito graffiato dalla gara

A ottobre, il telescopio Webb ci ha regalato una nuova straordinaria immagine Pilastri della creazione-La foto più famosa scattata dal pioniere del web Telescopio spaziale HubbleNel 1995. Il mese successivo, il telescopio ha fornito agli astronomi nuovi indizi sulla formazione di una nuova stella. Immagine scioccante Una nuvola scura a forma di clessidra che circonda una protostella nota come L1527.

Pianeta Urano su sfondo nero.  Il pianeta appare blu pallido con una grande macchia bianca sul lato destro.  In alto a sinistra c'è un punto bianco brillante sul bordo di quel collegamento.  Un altro punto bianco si trova sul lato sinistro del pianeta a ore 9.  Un sistema di anelli interni circonda il pianeta.  Gli anelli di Urano sono verticali.
Ingrandire / Pianeta Urano su sfondo nero. Il pianeta appare blu pallido con una grande macchia bianca sul lato destro. In alto a sinistra c’è un punto bianco brillante sul bordo di quel collegamento. Un altro punto bianco si trova sul lato sinistro del pianeta a ore 9. Un sistema di anelli interni circonda il pianeta. Gli anelli di Urano sono verticali.

NASA/ESA/CSA/STScI

Urano è l’unico pianeta del nostro sistema solare che è leggermente inclinato su un lato mentre orbita. Quell’inclinazione unica porta a stagioni molto estreme: 42 anni di luce solare e 42 anni di oscurità nella sua orbita di 84 anni attorno al Sole. Dalla NASA. L’immagine cattura un sottile bagliore al centro della calotta polare nord del pianeta esposta al sole, oltre a nuvole luminose che sono il risultato dell’attività delle tempeste. I dati raccolti dal telescopio Webb possono aiutare a risolvere il mistero del motivo per cui questa calotta polare appare alla luce diretta del sole estivo ma scompare in autunno.

Queste caratteristiche polari potenziate non erano mai state viste prima da altri potenti telescopi come Hubble o l’Osservatorio Keck. Ma l’imager principale del web, The Fotocamera nel vicino infrarosso (NIRCam), adatto per catturare immagini di oggetti molto deboli. I coronografi di NIRCam bloccano qualsiasi luce proveniente da oggetti luminosi vicini, proprio come proteggere gli occhi dalla luce solare intensa ci aiuta a concentrarci sulla scena di fronte a noi. NIRCam è quindi più sensibile e in grado di “vedere” lunghezze d’onda maggiori.

READ  Pronostici del World Baseball Classic 2023 degli esperti

Immagine del catalogo da NASA/ESA/CSA/STScI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *