Il progetto di votazione del New Jersey per le primarie del Senato contestato dal giudice federale

Con una sentenza storica, venerdì un giudice federale ha ordinato al New Jersey di ridisegnare il proprio scrutinio elettorale prima delle primarie di giugno, estendendo il potere elettorale di lunga data alle macchine politiche democratiche e repubblicane dello stato.

Giudice Zahid N. della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del New Jersey. Si prevede che la decisione di Qureshi rimodellerà radicalmente la politica nel New Jersey.

“È in gioco l'integrità del processo democratico per le elezioni primarie”, ha scritto il giudice Qureshi in una decisione di 49 pagine.

I candidati che hanno fatto causa per ridisegnare la scheda elettorale hanno dimostrato che i loro “diritti costituzionali sono stati violati dall'attuale schema elettorale”.

Il modo unico in cui il New Jersey struttura le sue schede elettorali per le primarie offre ai candidati dell’establishment un vantaggio significativo a scapito degli outsider. Nella maggior parte dei distretti, le votazioni raggruppano i candidati nella stessa colonna in base al sostegno dei leader dei partiti politici, anziché raggrupparli in base alla carica per la quale si candidano.

Le implicazioni della decisione del giudice Qureshi includono una corsa di alto profilo per sostituire il senatore Robert Menendez, un democratico del New Jersey accusato di aver accettato tangenti in cambio di favori politici.

Sig. Il deputato Andy Kim, il democratico in corsa per il posto di Menendez, vede l'equità elettorale come un tema determinante della corsa, e il mese scorso ha intentato causa insieme ad altri due candidati.

“Questa è una vittoria costruita sull'incredibile lavoro di base degli attivisti in tutto il nostro Stato che hanno visto un sistema antidemocratico emarginare la voce degli elettori e hanno lavorato instancabilmente per risolverlo”, ha affermato il Sig. Kim ha detto del verdetto.

Per mesi, il governatore Philip D. Tammy Murphy, la moglie di Murphy, era la principale rivale di Kim. Sig.ra. Il percorso di Murphy verso la vittoria si è basato in gran parte sul sostegno di influenti capi democratici, che avevano legami con suo marito e avevano abbastanza influenza per garantire che il suo nome comparisse al primo posto nelle elezioni primarie più popolose dello stato il 4 giugno. Quartieri.

READ  Pence dovrebbe testimoniare davanti a un gran giurì il 6 gennaio, il giudice decide

Sig.ra. Murphy si è ritirato dalla corsa domenica, ma la battaglia legale sulla struttura dello scrutinio – un elemento banale ma fondamentale del potere elettorale nel New Jersey – continua a dominare il dibattito politico nello stato.

La decisione del giudice Qureshi viene acclamata e congratulata Selfie E almeno un pop-up Celebrazione della miscelazione del vino Dai residenti del New Jersey nel corso degli anni combattuto per sradicare Progettazione della scheda elettorale.

Yael Bromberg, uno del gruppo di avvocati che ha intentato la prima causa cercando di cambiare l'attuale formato di votazione nel 2020, ha definito la decisione del giudice Qureshi una “vittoria fondamentale per elezioni giuste”.

“Gli elettori avranno finalmente una scelta significativa”, ha detto Antoinette Miles, che guida la sezione statale di Working Families, un gruppo di sinistra che ha raccolto donazioni dai sostenitori per aiutare a pagare l'azione legislativa originale. “I candidati, qualunque sia il loro background, possono finalmente entrare in politica alle loro condizioni.

“Creeremo finalmente un sistema in cui i funzionari siano responsabili nei confronti degli elettori piuttosto che nei confronti dei capricci degli addetti ai lavori del partito”.

In 19 delle 21 contee dello stato, i leader politici locali hanno raggruppato per decenni i loro candidati preferiti per ciascuna carica in una riga o colonna principale nelle votazioni primarie – chiamata semplicemente “linea” nel New Jersey. I nomi dei contendenti alle primarie compaiono sul lato o sul bordo della scheda elettorale, uno spot che i candidati chiamano “Vota Siberia”.

Di solito vincono i candidati i cui nomi sono in ordine distrettuale. Incoraggia i leader politici distrettuali a utilizzare lo status di voto per premiare o punire i candidati, incoraggiando la fiducia. Ciò conferisce loro un controllo eccessivo sulle decisioni politiche, sui posti di lavoro e sui contratti governativi, riducendo al contempo la capacità dei collegi elettorali di influenzare le elezioni e di ritenere responsabili i funzionari eletti.

Sig. Kim ha chiesto al giudice Qureshi di richiedere ai funzionari elettorali di elencare insieme i nomi di tutti i candidati interni al partito che si candidano in ciascuno stato aperto in una sezione separata della scheda elettorale, come avviene negli altri 49 stati.

READ  SpaceX ha lanciato il Falcon 9 al largo delle coste della Florida

Venerdì il giudice ha accettato di fare proprio questo.

I partiti politici della contea e gli impiegati eletti responsabili della progettazione e della stampa delle schede elettorali hanno arruolato dozzine di avvocati – la maggior parte dei quali pagati con i dollari dei contribuenti – per il sig. Per difendere strenuamente la pratica sostenuta da Kim.

La natura insolita della sentenza del giudice Qureshi è stata evidente nella raffica di risposte legali e comunicati stampa negativi inviati a poche ore dalla decisione.

Il comitato repubblicano della contea di Morris ha scritto al giudice Qureshi, spiegando che la sua sentenza si applica solo alle primarie democratiche del 4 giugno. Un gruppo bipartisan di leader legislativi ha avvertito di ritenere che eventuali modifiche allo scrutinio dovrebbero essere lasciate alla legislatura statale. Tribunali.

Poi, venerdì sera, Rajeev T. Pareek, un avvocato che rappresenta gli impiegati della contea, ha chiesto formalmente che il giudice ritardi l'attuazione della sua decisione in attesa del ricorso alla Corte d'Appello del Terzo Circuito.

“L'implementazione di uno stile di votazione completamente nuovo in cinque giorni lavorativi presenta un rischio inutile per l'amministrazione delle elezioni primarie di quest'anno”, ha affermato il Sig. Parik ha scritto al giudice Qureshi a nome dei 15 impiegati distrettuali dello stato.

Tuttavia, il Sig. Parikh acconsentì.

Testimoniando durante un'udienza durata un giorno nell'aula del tribunale del giudice Qureshi il 18 marzo, il sig. Kim, 41 anni, ha sostenuto che se la votazione non fosse stata ridisegnata prima delle primarie, ciò avrebbe causato danni irreparabili.

Alcune ore prima dell'udienza, il procuratore generale dello stato, un democratico e alleato di lunga data del governatore, Matthew J. Platkin ha scritto al giudice Qureshi dicendo che era d'accordo che il progetto di votazione fosse incostituzionale.

La signora Murphy ha abbandonato la gara una settimana dopo.

I sostenitori dei leader politici distrettuali, sperando di preservare il loro vantaggio nella progettazione elettorale, hanno affermato il Sig. L'urgenza della richiesta di Kim, lasciando la corsa a Ms. ha sostenuto che la decisione di Murphy era scomparsa.

Il giudice Qureshi ha definito questo argomento “eccezionale”.

READ  Perché le azioni potrebbero ancora salire anche se le speranze di taglio dei tassi svaniscono

Si prevede che la decisione provocherà cambiamenti epocali nel New Jersey, dove i capi politici sono spesso apparsi fuori contatto con gli elettori.

Questa settimana, il sindaco repubblicano Sal Bonaccorso di Clark, NJ, ha presentato istanza per il 2020 Usare insulti razzisti Allora il Sig. Blatkin è stato accusato di crimini non correlati Il partito gli ha assegnato un seggio elettorale chiave Si candida per la rielezione.

Studi condotti da professori delle università Rutgers e Princeton mostrano che il confine della contea offre ai candidati un vantaggio spesso insormontabile.

Edward J. alla Rutgers. Un’analisi di Julia Chaz Rubin, preside associata della Blaustein School of Planning and Policy, ha rilevato che essere ai confini delle contee ha dato un vantaggio ai candidati al Congresso. 38 punti percentuali.

Sig. Il caso di Kim include anche un esperimento in tempo reale che mostra l'effetto del disegno elettorale di Josh Pasek, un professore dell'Università del Michigan che ha scritto libri sul comportamento degli elettori. Dott. Passek ha distribuito schede campione a più di 600 elettori democratici del New Jersey, ma il sig. Kim, signora. I nomi di Murphy e degli altri candidati sono cambiati dove apparivano.

Ha concluso che la tassa distrettuale “ha spinto fortemente” gli elettori verso determinati candidati.

I sindaci democratici di Newark e Jersey City, le due città più grandi dello stato, hanno entrambi chiesto la fine del formato elettorale della contea. Entrambi stanno conducendo una campagna per la nomina democratica a governatore il prossimo anno e hanno elogiato la decisione del giudice.

“'The Line' è sempre stata antidemocratica”, ha detto il sindaco di Newark Ross J. Baraka ha detto. “Come partito abbiamo sempre saputo che era sbagliato, eppure ci abbiamo convissuto per decenni.”

Il sindaco di Jersey City Steven Fulop ha definito la decisione una “vittoria per il popolo”.

“Il New Jersey ha compiuto oggi un grande passo verso un sistema elettorale più giusto e più rappresentativo e si allontana dal clientelismo politico e dalla corruzione che da tempo affliggono il nostro Stato”, ha affermato il Sig. Fulop ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *