Le azioni asiatiche crollano dopo il crollo di Wall Street: i mercati si chiudono

(Bloomberg) – Giovedì i benchmark azionari sono scesi in tutta l’Asia, poiché i titoli di Hong Kong hanno subito perdite in una mossa più ampia e rischiosa nei mercati globali.

I più letti da Bloomberg

L’indice Hang Seng è sceso fino al 3,2%, mentre i benchmark in Giappone e Australia sono scesi di oltre l’1%. È stata inoltre abbandonata una misura che rappresentava le società cinesi a Hong Kong.

I futures sulle azioni statunitensi sono scesi mercoledì, aggiungendosi alle perdite dell’S&P 500. Anche i contratti per l’Euro Stoxx 50 regionale sono diminuiti, facendo eco all’umore cupo.

Gli investitori cinesi non si aspettano che i politici svelino stimoli aggressivi o importanti riforme economiche in una riunione chiave prevista per la fine del mese, secondo Goldman Sachs Group Inc. Il mercoledì.

“Il nostro caso di base è uno stimolo debole”, hanno scritto in una nota gli strateghi della Bank of America Corp., tra cui Winnie Wu. “Riteniamo che il governo debba inviare segnali chiari per ricostruire la fiducia, per sostenere l’economia e il settore privato”.

Gli investitori hanno anche digerito la notizia che le banche cinesi avevano smesso di acquistare obbligazioni emesse nella zona di libero scambio di Shanghai dopo un maggiore controllo normativo, in uno sviluppo che potrebbe danneggiare i veicoli di finanziamento del governo locale.

I rendimenti dei titoli di Stato decennali australiani e neozelandesi nel 2023 sono saliti a livelli record, seguiti mercoledì dai loro omologhi statunitensi.

I rendimenti dei Treasury sono saliti di due punti base al 3,95%, aggiungendosi ai guadagni di mercoledì stimolati dagli ultimi verbali della Federal Reserve. Il tasso a due anni è salito al 4,96%.

READ  Terremoto in Turchia: una nuova scossa di assestamento intrappola le persone tra le macerie

La mossa è stata suggerita dai verbali della Fed che mostrano una divisione tra i responsabili politici sulla decisione della banca centrale di sospendere la riunione di giugno, con i membri votanti sulla buona strada per aumentare i tassi questo mese. Gli operatori stanno anche guardando avanti ai dati sull’occupazione negli Stati Uniti nei prossimi due giorni, che faranno più luce sul percorso dei tassi di interesse.

Sue Trinh, co-responsabile della strategia macro globale per Manulife Investment Management, ha dichiarato a Bloomberg Television. I livelli attuali sono stati circa la metà della precedente inflazione core, ha affermato, indicando un ulteriore inasprimento. “Siamo un po’ sulla difensiva a breve termine”.

Sarà importante una serie di rapporti sull’occupazione negli Stati Uniti previsti per giovedì e venerdì. Il rapporto JOLTS sulle opportunità di lavoro dovrebbe mostrare un calo delle offerte di lavoro e una misura separata delle richieste di disoccupazione dovrebbe aumentare, segno di un mercato del lavoro in raffreddamento.

Nel frattempo, il segretario al Tesoro Janet Yellen è atterrato giovedì a Pechino per cercare di ricucire ulteriormente il rapporto tra le due maggiori economie mondiali.

Altrove in Cina, la banca centrale ha esteso il sostegno allo yuan con un tasso di riferimento giornaliero più forte, un giorno dopo che il suo quotidiano di punta ha commentato che il paese aveva molti strumenti per stabilizzare la valuta più debole. Altri sforzi per sostenere lo yuan includevano una decisione tra le maggiori banche cinesi di tagliare i tassi sui 453 miliardi di dollari di depositi aziendali in dollari statunitensi del paese, il secondo taglio in altrettante settimane.

READ  NHC migliora le prospettive di crescita per il sistema tropicale

Nei mercati emergenti, la banca centrale della Malesia fornirà risultati sui tassi di interesse dopo il taglio dello Sri Lanka per una seconda riunione. I movimenti nelle principali valute sono stati relativamente contenuti, a parte lo yen che si è rafforzato dello 0,3% rispetto al dollaro. Gli operatori potrebbero ancora una volta tenere d’occhio sia lo yen che lo yuan, poiché la più ampia pressione al ribasso su queste valute non mostra una fine in vista.

Il petrolio è salito per aggiungersi al rally di mercoledì. L’oro è salito quando Bitcoin è stato scambiato sopra i $ 30.000.

Punti salienti di questa settimana:

  • Richieste di disoccupazione iniziali negli Stati Uniti, commercio, servizi ISM, lavoro, giovedì

  • Il presidente della Fed di Dallas Lori Logan parla in un panel sulle sfide politiche per le banche centrali alla riunione di Zebra di giovedì.

  • Tasso di disoccupazione USA, libri paga non agricoli, venerdì

  • Christine Lagarde della BCE parla venerdì a un evento in Francia

Alcune mosse chiave nei mercati odierni:

Azioni

  • I futures S&P 500 sono scesi dello 0,4% alle 14:53 ora di Tokyo. L’S&P 500 è sceso dello 0,2%

  • I future sul Nasdaq 100 sono scesi dello 0,5%. Il Nasdaq 100 è sceso dello 0,03%

  • Il Topix giapponese è sceso dell’1,2%

  • Lo S&P/ASX 200 australiano è sceso dell’1,3%

  • L’Hang Seng di Hong Kong è sceso del 3,1%

  • Il composito di Shanghai è sceso dello 0,6%

  • I future sull’Euro Stoxx 50 sono scesi dello 0,6%

Monete

  • Il Bloomberg Dollar Spot Index è stato leggermente modificato

  • L’euro è stato poco cambiato a $ 1,0844

  • Lo yen giapponese è salito dello 0,6% a 143,75 per dollaro

  • Lo yuan offshore è leggermente cambiato a 7,2607 per dollaro

READ  Yellen afferma "ampio spazio" per maggiori scambi commerciali tra Stati Uniti e Cina nonostante le tensioni geopolitiche

Criptovalute

  • Bitcoin è salito dello 0,3% a 30.572,56$

  • Ether è salito dello 0,5% a 1.919,71$

Obbligazioni

  • Il rendimento dei Treasury a 10 anni è salito di due punti base al 3,95%

  • Il rendimento del decennale giapponese è salito di due punti base allo 0,400%

  • Il rendimento del decennale australiano è salito di 12 punti base al 4,12%

materiali

  • Il greggio West Texas Intermediate è sceso dello 0,3% a 71,57 dollari al barile.

  • L’oro spot è salito dello 0,2% a 1.919,87 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

–Con l’assistenza di Isabelle Lee ed Emily Grafio.

(Una versione precedente di questa storia è stata modificata per rimuovere il riferimento alle banche quotate a Hong Kong nel titolo, primo e secondo paragrafo)

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *