Le azioni di Hong Kong sono scese del 2%, trascinate da proprietà e tecnologia; I mercati asiatici sono stati misti

Un’ora fa

Le azioni di Adani sono aumentate gradualmente dopo che il presidente ha riaffermato gli standard di divulgazione della società

Martedì il presidente del gruppo Adani ha confermato le rivelazioni della società secondo cui non era stata trovata alcuna violazione e che il rapporto Hindenburg conteneva informazioni false.

“Questo rapporto è una combinazione di disinformazione mirata e accuse screditate, la maggior parte delle quali risalgono al 2004-2015”, ha detto il presidente del gruppo Gautam Adani in un discorso agli azionisti durante l’assemblea generale annuale.

Ha detto che un gruppo di esperti che ha esaminato la questione non ha riscontrato errori normativi e le rivelazioni del gruppo hanno confermato “nessun caso di violazione”.

Le azioni di Adani Enterprise sono aumentate dello 0,56%, mentre Adani Transmission è salita dell’1,58%. Adani Green ha guadagnato l’1,52%.

– Lee Ying Shan

4 ore fa

Il professore afferma che la Cina dovrebbe svolgere un ruolo più importante nei negoziati sulla ristrutturazione del debito per i paesi vulnerabili

Mauro Guillen, professore alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania, ha affermato che l’Occidente non ha fatto abbastanza per portare la Cina al tavolo dei negoziati.

Gli Stati Uniti e l’Europa dovrebbero impegnarsi con la Cina nei colloqui sulla ristrutturazione del debito per i paesi vulnerabili perché “la Cina ha soldi” e influenza con molti paesi, ha detto Gillen a “Squawk Box Asia” della CNBC.

I suoi commenti sono arrivati ​​durante una riunione del gruppo dei ministri delle finanze di 20 membri a Gandhinagar, in India.

Non ci sono ancora progressi su quanti aiuti saranno dati ai paesi a basso reddito che necessitano di ristrutturazione del debito.

Guillen ha sottolineato che la mancanza di impegno della Cina potrebbe essere dovuta ai suoi problemi interni. “C’è molta pressione sul presidente Xi per organizzare lo stimolo per la sua stessa economia”, ha detto. “La Cina potrebbe preferire concentrarsi sui propri problemi per il momento, piuttosto che risolvere i problemi di altre persone”.

– Charmaine Jacob

3 ore prima

I titoli immobiliari e tecnologici sono stati i perdenti poiché l’Hang Seng è sceso di oltre il 2%.

I titoli immobiliari e tecnologici hanno guidato le perdite sull’indice Hang Seng, che è sceso di oltre il 2%.

READ  Il giudice stabilisce che Trump non può rivendicare "oneri logistici" se decide di non partecipare alla prossima udienza a New York

Lo sviluppatore immobiliare Langfour Group è stato il più grande perdente dell’indice, con le sue azioni in calo di oltre il 9%, mentre Country Garden Holdings ha registrato un calo del 6,67%.

Sul fronte tecnologico, le azioni di JD Health International sono scese di oltre il 5%, il più grande perdente del settore, mentre la sussidiaria di Alibaba Group Alibaba Health Information Technology è scesa del 4,2%.

4 ore fa

La RBA ha mantenuto i tassi stabili tra i timori di un calo dell’inflazione e un ulteriore calo della crescita manifatturiera

La Reserve Bank of Australia sta valutando se mantenere i tassi stabili o alzarli di 25 punti base nella riunione di luglio. I minuti rivelati.

La banca centrale alla fine ha deciso di lasciare i tassi invariati, affermando che la politica monetaria era “chiaramente vincolata” al tasso di cassa prevalente del 4,1% e che i pagamenti degli interessi ipotecari erano al massimo a maggio.

Ha inoltre riconosciuto che l’inflazione sta rallentando e ciò contribuirà a mitigare i rischi al rialzo per le aspettative di inflazione a medio termine.

La banca ha affermato che se i tassi fossero aumentati, la crescita della produzione sarebbe stata più lenta del previsto, osservando che c’era “una notevole incertezza” nei consumi delle famiglie.

Leggi di più qui.

– Lim Hui Jee

6 ore fa

La cinese Evergrande riporta perdite più elevate per il 2021 e il 2022, più passività

Il promotore immobiliare cinese China Evergrande Group ha registrato forti perdite nei suoi risultati a lungo termine per il 2021 e il 2022.

La società registra una perdita netta totale di 686,2 miliardi di yuan (95,68 miliardi di dollari) nel 2021 e una perdita netta totale di 125,8 miliardi nel 2022.

Entro il 2022, il La maggior parte delle perdite Le perdite relative al recupero di terreni, perdite su attività finanziarie e altre perdite non operative ammontano a 69,37 miliardi di yuan.

READ  Janet Yellen ha criticato la gestione cinese delle società statunitensi

Le passività totali di Evergrande sono state di 2,35 trilioni di yuan l’anno scorso, con un aumento del 23%. Rispetto al 2020Le sue attività totali ammontavano a 1,8 trilioni di yuan, in calo del 20% rispetto a due anni fa.

– Lim Hui Jee

7 ore fa

CNBC Pro: dopo il rally dell’80% per Bitcoin, gli esperti di mercato prevedono dove andrà nel 2023

Dopo un aumento di oltre l’80% del prezzo del bitcoin nella prima metà del 2023, gli osservatori del mercato delle criptovalute dicono a CNBC Pro come si aspettano che la criptovaluta si comporterà nel corso dell’anno.

Carol Alexander, professore di finanza presso l’Università del Sussex, Jeff Kendrick di Standard Chartered e Antony Trenchev, CEO della società di prestito di criptovalute Nexo, hanno espresso le loro previsioni.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

– Ryan Marrone

7 ore fa

CNBC Pro: Barclays vede “vantaggi limitati” dal clamore dell’IA rispetto ai guadagni per questi titoli di chip europei

Le azioni europee dei semiconduttori stanno per affrontare un “trimestre difficile” a causa di una “stagione di guadagni volatili” che inizia questa settimana, secondo Barclays.

La banca d’investimento ha presentato le principali aspettative sugli utili per ASML, Nokia, STMicro e Infineon e le sue prospettive a medio termine per i titoli di chip.

Gli abbonati CNBC Pro possono leggere di più qui.

– Ganesh Rao

12 ore fa

L’ETF sul software tecnologico raggiunge il nuovo massimo di 52 settimane

Lunedì l’ETF iShares Expanded Tech-Software Sector ha guadagnato l’1,2%, raggiungendo un nuovo massimo di 52 settimane.

L’ETF, che mira all’esposizione a software, media interattivi e società correlate, è aumentato di quasi il 42% nel 2023. Nel frattempo, l’ETF VanEck Semiconductor è cresciuto del 56,3% da inizio anno a lunedì pomeriggio, con un aumento di oltre l’1%. Rally.

Dai un’occhiata al grafico…

Tecnologia Software ETF

15 ore fa

Più di 40 azioni S&P 500 hanno raggiunto nuovi massimi di 52 settimane

L’S&P 500 è salito leggermente dello 0,3% lunedì mattina, ma 43 componenti dell’indice di mercato più ampio sono saliti a nuovi massimi di 52 settimane, compreso il livello più alto in pochi decenni.

READ  Chi è il dottor Terry Sanderson? Il medico dello Utah fa causa a Gwyneth Paltrow per una collisione sugli sci "mordi e fuggi" a Park City

Le partecipazioni di Booking sono salite a un massimo di $ 2.938,38, raggiungendo il massimo storico dall’offerta pubblica iniziale di azioni di viaggio nel 1999.

Dal suo debutto nel 1983, Cintas ha raggiunto i massimi storici. Il fornitore di uniformi aziendali ha toccato un massimo di $ 503,70. Cintas ha registrato un successo lo scorso fine settimana, con utili fiscali del quarto trimestre di $ 3,33 per azione su entrate di $ 2,28 miliardi.

La società di disinfestazione Rollins ha raggiunto $ 44,78, il massimo da quando ha iniziato a fare trading alla Borsa di New York nel 1968.

Darla Mercado, Chris Hayes

14 ore fa

In che modo il ribilanciamento del Nasdaq 100 influisce sulla tecnologia Megacap

Cominciano a emergere dettagli sul ribilanciamento del Nasdaq 100 che entrerà in vigore il 24 luglio.

Secondo Goldman Sachs, Nvidia e Microsoft sono i titoli che vedranno i maggiori cambiamenti al ribasso nell’ambito della ristrutturazione, e Apple sarà il titolo più grande del gruppo, ma con un peso minore rispetto a quello attuale.

Maggiori informazioni sui cambiamenti nell’indice e sul potenziale impatto sulle azioni di CNBC Pro.

– Jesse Pound

19 ore fa

La crescita manifatturiera nell’area di New York è in stallo, mostra un sondaggio della Fed

L’attività manifatturiera nella regione di New York si è quasi arrestata a luglio, con quasi altrettante aziende che hanno segnalato una breve espansione.

L’Empire State Manufacturing Survey della New York Federal Reserve è sceso di 6 punti a 1,1. Secondo Dow Jones, Wall Street stava cercando una lettura pari a zero.

I nuovi ordini sono stati poco variati a 3,3, mentre le esportazioni sono diminuite di 8,6 punti e le scorte sono scese di 4,8 punti a -10,8. Ci sono state alcune buone notizie sull’inflazione, con gli indici dei prezzi pagati e ricevuti che sono scesi di oltre 5 punti.

-Jeff Cox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *