Momenti salienti del Westminster Dog Show: Patti Holley ha ottenuto il massimo dei voti allo spettacolo

debito…Kala Kessler per il New York Times

I cani che gareggiano nei vari eventi di Westminster di solito arrivano in condizioni ottimali, con gli occhi lucidi, il manto lucente, i giri intorno al ring perfettamente allenati. Ma con migliaia di cani in competizione in alcuni giorni, alcuni concorrenti canini si ammalano o si feriscono proprio come altri atleti.

Quando lo fanno, i veterinari del Cornell University College of Veterinary Medicine di Ithaca e i veterinari della Cornell University di Stamford, Connecticut, sono a disposizione per fornire rapide valutazioni mediche e fornire il primo soccorso di base.

Di solito, è tutto ciò che serve, ha detto la dottoressa Elisa Mazzaferro, una specialista in terapia intensiva e di emergenza che lunedì ha presidiato la clinica veterinaria improvvisata. “La maggior parte delle cose che vediamo, fortunatamente, sono unghie dei piedi rotte e strappi muscolari”, ha detto.

L’équipe veterinaria dispone di altri servizi semplici come la pulizia di piccole ferite, l’applicazione di bende e il trattamento di reazioni allergiche. “Nessuno si rompe una gamba, ma possiamo mettere delle stecche e controllare il dolore”, ha detto Mazzaferro.

Ogni tanto ricevono emergenze canine. Negli anni precedenti, ha detto Mazzaferro, il team ha visto un cane con lo stomaco storto e un altro con un utero infetto, entrambi in pericolo di vita. In quei casi, i veterinari in loco hanno indirizzato i proprietari agli ospedali di emergenza locali.

I veterinari a volte si trovano a curare pazienti a due zampe, soprattutto durante le gare di agility, quando sono necessari i cani e i loro conduttori umani. Vai su un percorso a ostacoli scivoloso, a volte. “Abbiamo visto i gestori essere spazzati via, quindi verranno da noi per un impacco di ghiaccio”, ha detto Mazzaferro.

READ  Mike Gallagher lasciò il Congresso ad aprile, dando al GOP una maggioranza ancora più piccola

L’anno scorso, un giovane conduttore ha lasciato cadere una scatola sulla gamba poco prima di entrare nel ring per una competizione di spettacolo junior aperta a bambini di età compresa tra 9 e 18 anni. La ragazza aveva bisogno di punti, ma Mazzaferro ha pulito e bendato la ferita in modo che potesse gareggiare per prima. “Gliel’ha detto La mamma ha detto: ‘Sono nella tenda del veterinario, si stanno prendendo cura di me'”, ha ricordato Mazzaferro.

Per i veterinari, Westminster è un’opportunità divertente per vedere razze di cani rare, ha detto Mazzaferro. Ma come proprietaria di un carlino, ha il suo interesse radicato, ammette: “Dico sempre: ‘Possa vincere il miglior carlino'”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *