La domanda di mutui è aumentata dopo che la Fed ha sospeso gli aumenti dei tassi

  • Il tasso di interesse contrattuale medio per i mutui trentennali a tasso fisso con saldi ($ 726.200 o meno) è sceso al 6,48% dal 6,50% della scorsa settimana.
  • Le domande di rifinanziamento del mutuo per la casa sono aumentate del 10% la scorsa settimana rispetto alla settimana precedente.
  • Le domande di mutuo per la casa sono aumentate del 5% durante la settimana, ma sono diminuite del 32% rispetto alla stessa settimana di un anno fa.

Una scena per un agente immobiliare con Coldwell Banker Dynasty TC, a sinistra, viene mostrata mentre parla con un potenziale acquirente di casa durante un open house ad Arcadia, in California.

Jonathan Alcorn | Bloomberg | Belle foto

I tassi ipotecari sono scesi la scorsa settimana dopo che il presidente della Federal Reserve ha accennato a una possibile fine degli storici aumenti dei tassi di interesse. Il calo non è stato sostanziale, ma è stato sufficiente per aumentare la domanda degli attuali proprietari di case per rifinanziare i mutui a tassi più bassi.

Il tasso di interesse contrattuale medio per i mutui trentennali a tasso fisso con saldi ($ 726.200 o meno) è sceso al 6,48% dal 6,50% della scorsa settimana. Prestiti con acconto del 20%, secondo il sondaggio settimanale della Mortgage Bankers Association. Il tasso era del 5,53% nella stessa settimana di un anno fa. I tassi ipotecari per tutti i tipi di prestito esaminati sono diminuiti durante la settimana.

Di conseguenza, le domande di rifinanziamento del mutuo per la casa sono aumentate del 10% la scorsa settimana, destagionalizzate, rispetto alla settimana precedente. La domanda di rifinanziamento, tuttavia, è rimasta bassa al 44% su base annua.

READ  L'inflazione nella zona euro è diminuita a marzo, ma il percorso della BCE rimane poco chiaro

“Le domande di mutuo hanno risposto favorevolmente al calo dei tassi la scorsa settimana, poiché la Fed potrebbe fermarsi ai livelli attuali per il tasso sui fondi federali in previsione di un inasprimento delle condizioni fiscali che rallenterà l’inflazione e smorzerà la crescita economica e occupazionale”, ha scritto Joel Kahn. , vice capo economista di MBA, in un comunicato.

Le domande di mutuo per l’acquisto di una casa sono aumentate del 5% durante la settimana, ma sono diminuite del 32% rispetto alla stessa settimana di un anno fa. I prezzi non sono davvero scesi abbastanza da compensare l’aumento dei prezzi delle case. I prezzi sono in calo dall’estate scorsa, ma si stanno già riscaldando di nuovo questa primavera a causa della forte domanda e dell’offerta molto limitata.

I tassi ipotecari sono aumentati bruscamente per iniziare la settimana, secondo un sondaggio separato di Mortgage News Daily. L’aumento è stato attribuito al sentimento degli investitori che la crisi bancaria regionale potrebbe attenuarsi. Tutte le scommesse sono chiuse mercoledì quando il governo pubblicherà l’indice dei prezzi al consumo, un rapporto mensile sull’inflazione. Qualsiasi grande deviazione dalle aspettative, in entrambe le direzioni, può spostare in modo decisivo i rendimenti obbligazionari e di conseguenza i tassi ipotecari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *