Netflix avvia la repressione della condivisione delle password negli Stati Uniti

Credito immagine: AaronP/Bauer-Griffin/GC Images/Getty Images

Il giro di vite di Netflix sulla condivisione delle password, dopo un’implementazione ritardata, sta ora iniziando a diffondersi agli abbonati statunitensi e ad altri mercati. Lo streamer aveva originariamente pianificato di introdurre lo “streaming a pagamento” per gli abbonati statunitensi nel primo trimestre di quest’anno, ma ha posticipato la data di lancio all’estate dopo aver visto cancellazioni nei mercati che avevano già iniziato la transizione. In base alle nuove regole, gli abbonati statunitensi dovranno espellere le persone dal proprio account Netflix o pagare $ 7,99 al mese come abbonamento aggiuntivo per le persone al di fuori della loro famiglia principale.

L’azienda offre strumenti per facilitare questa transizione, inclusi strumenti per gli attuali abbonati per vedere i dispositivi con cui hanno effettuato l’accesso ai propri account e rimuovere quelli a cui non hanno accesso, nonché strumenti per reimpostare le proprie password.

Le persone che condividono l’account Netflix di qualcun altro possono passare al proprio account con un’opzione “Trasferimento profilo” che consente loro di trasferire le informazioni dell’account esistente, inclusa la cronologia delle visualizzazioni e la watchlist.

La funzione ha incontrato molti contraccolpi da parte dei consumatori, ma Netflix ha assicurato agli investitori che, nonostante alcune cancellazioni anticipate, ritiene che reprimere le password sarà vantaggioso per la sua crescita a lungo termine come azienda e finanziariamente sana.

Ad esempio, durante la sua chiamata sugli utili del primo trimestre, il co-CEO di Netflix Greg Peters ha affermato che i risultati della repressione della password nei suoi primi mercati di supporto sono stati simili a come gli abbonati hanno reagito agli aumenti dei prezzi.

READ  I democratici detengono la maggioranza alla Camera della Pennsylvania

Netflix ha iniziato a testare la funzione nei mercati dell’America Latina prima di espandere l’accesso a Canada, Nuova Zelanda, Portogallo e Spagna all’inizio di quest’anno.

“Stiamo assistendo a una reazione di cancellazione iniziale, e poi la stiamo costruendo sulla base dell’abbonamento e delle entrate mentre i mutuatari si registrano per i propri account Netflix e i membri esistenti acquistano quell’abbonamento extra per tutti quelli che vogliono condividere”, ha detto Peters agli investitori. su una chiamata di guadagni in aprile. “Quindi, prima di tutto, è stata una forte convalida vedere risultati coerenti in questi nuovi paesi perché le diverse caratteristiche del mercato sono diverse l’una dall’altra e diverse dai paesi di lancio originali dell’America Latina”, ha aggiunto.

Nel primo trimestre, la società ha registrato un aumento netto di 1,75 milioni di abbonati globali nel trimestre, che sono diminuiti sotto Wall Street stima 3 milioni, raggiungendo un totale di 232,5 milioni di conti in tutto il mondo.

Ha anche condiviso durante la chiamata sugli utili che prevede di implementare le modifiche alla condivisione della password per gli abbonati statunitensi entro il 30 giugno.

Oggi Netflix dichiarato Sul suo blog, invia un’e-mail di condivisione degli account Netflix ai membri negli Stati Uniti.

La società informa che “l’account Netflix verrà utilizzato da una famiglia”. “Tutti coloro che vivono in quella famiglia possono utilizzare Netflix ovunque si trovino – a casa, in viaggio, in vacanza – e sfruttare nuove funzionalità come il cambio di profilo e l’accesso e la gestione dei dispositivi”, afferma il post.

L’e-mail stessa, intitolata “Aggiornamento sulla condivisione”, descrive le opzioni disponibili e indirizza i membri a ulteriori documenti di supporto, se necessario.

Credito immagine: Netflix

In un’e-mail alla stampa, Netflix chiarisce che l’e-mail è stata inviata perché “ora sta iniziando a distribuire aggiornamenti per la condivisione in paesi di tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti”.

READ  L'abilità negoziale di Kirk Cousins ​​rende le cose facili per i Vichinghi

Mentre i test precedenti indicavano che Netflix potrebbe riprendersi dopo la repressione della password, gli Stati Uniti, il suo mercato più grande e importante, devono affrontare una crescente concorrenza per il tempo e il denaro degli utenti.

La tempistica dell’annuncio di lancio è significativa in quanto HBO Max oggi diventa Max, un nuovo servizio che combina i contenuti HBO e Discovery+ sotto lo stesso tetto. Il mese prossimo, il 27 giugno, Paramount+ aggiungerà Showtime al suo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *