6 morti in un incidente con un elicottero nepalese vicino all’Everest

Navesh Chitrakar/Reuters

Le persone trasportano il corpo di una persona morta in un incidente in elicottero vicino al Monte Everest martedì 11 luglio 2023 presso il Tribhuvan University Teaching Hospital di Kathmandu.



Cnn

6 persone sono morte nell’incidente in elicottero NepalLo ha detto martedì un portavoce dell’aeroporto internazionale Tribhuvan di Kathmandu.

L’elicottero della Manang Air trasportava cinque passeggeri messicani e un pilota nepalese, ha detto alla CNN Teknath Situla.

Manang Air si rivolge ai turisti che vogliono vedere le vette del Nepal, ha riferito Reuters Monte EverestLa montagna più alta del mondo.

Dai un’occhiata a questo contenuto interattivo su CNN.com

È decollato dal distretto di Solukhumbu, dove si trova l’Everest, martedì alle 10:05 ora locale (12:20 ET) per la capitale Kathmandu, secondo una dichiarazione rilasciata dall’autorità per l’aviazione civile del Nepal.

L’elicottero ha perso il contatto 10 minuti dopo, alle 10:13, e poi si è schiantato nel comune rurale di Likupike, Solukumbu, ha detto l’autorità.

La gente del posto e la polizia si sono precipitate sul luogo dell’incidente e hanno trovato i corpi di tutte le persone a bordo.

“Tutti e sei i corpi sono stati recuperati. Ora abbiamo avviato le operazioni per portarli a Kathmandu. Ci vorrà del tempo perché significherà viaggiare su strada dal luogo dell’incidente e poi volare a Kathmandu”, ha detto Sitoula alla CNN.

Ha inoltre affermato che la causa dell’incidente non è stata ancora accertata.

Il clima inclemente, la scarsa visibilità e il terreno montuoso del Nepal contribuiscono alla sua reputazione di estremamente pericoloso per i viaggi aerei.

A gennaio, almeno 68 persone sono morte quando un aereo è precipitato vicino alla città di Pokhara, nel Nepal centrale. È una nazione himalayana Il peggior incidente aereo di sempre Da più di 30 anni.

READ  I prezzi dell'oro hanno ridotto le perdite nelle corse caricate dopo i tagli dell'OPEC+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *