L’FBI arresta due uomini con l’accusa legata all’avamposto della polizia cinese a New York

Due uomini sono stati arrestati lunedì mattina con l’accusa federale di aver cospirato per agire come agenti della Repubblica popolare cinese in relazione a un avamposto di polizia operato nella Chinatown di Manhattan, hanno annunciato le autorità in una conferenza stampa.

L’operazione, che secondo i documenti del tribunale è stata diretta da funzionari della sicurezza cinesi, è una delle oltre 100 operazioni di polizia cinesi in tutto il mondo che includono diplomatici e ufficiali dell’intelligence. Il caso rappresenta la prima volta che sono state formulate accuse penali in relazione a un avamposto di polizia come questo, secondo una persona a conoscenza della questione.

Le accuse contro Lu Jianwang, 61 anni, e Chen Jinping, 59 anni, sono nate da un’indagine dell’FBI e dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Brooklyn sull’avamposto di Chinatown.

“Le accuse di oggi sono una chiara risposta alla RPC che siamo con voi, sappiamo cosa state facendo e impediremo che accada negli Stati Uniti”, ha dichiarato il procuratore degli Stati Uniti Brian S. Pease, insieme ad altri funzionari, ha detto nell’annunciare le accuse. “Non abbiamo né bisogno né vogliamo una stazione di polizia sotto copertura nella nostra grande città”, ha aggiunto.

Lo scorso autunno, gli agenti del controspionaggio dell’FBI hanno perquisito gli uffici dell’avamposto, situato al terzo piano di un edificio segreto al 107 di East Broadway, in segno di un aumento dell’attrito globale sugli sforzi della Cina per sorvegliare i migranti oltre i suoi confini.

Funzionari in Irlanda, Canada e Paesi Bassi hanno invitato la Cina a interrompere attività simili nei loro paesi. Il raid dell’FBI a New York è stato il primo esempio noto di autorità che hanno sequestrato oggetti da un avamposto.

READ  Walmart alza la guida, in controtendenza rispetto alle tendenze al dettaglio più deboli. Il titolo sta salendo.

Non è stato immediatamente noto se gli uomini avessero avvocati. Il signor noto anche come Harry Lou. Lu vive nel Bronx e mantiene una residenza in Cina. Il signor Chen vive a Manhattan. Entrambi sono cittadini statunitensi.

Nel 2018 deposito IRS, Mr. Lew era indicato come presidente di un’organizzazione senza scopo di lucro chiamata America Chandler Association NY, i cui uffici ospitavano l’avamposto di polizia. Una denuncia penale aperta lunedì afferma che il gruppo si è formato nel 2013 e elenca il suo lavoro di beneficenza come “luogo di ritrovo della comunità” per le persone della città cinese di Fuzhou. Il Consigliere Generale della Società Sig. Lu e Mr. come suo segretario generale. La denuncia afferma che anche Sen sta lavorando.

Nell’ottobre 2022, durante una perquisizione dell’FBI, i due sono stati accusati di ostruzione alla giustizia per aver distrutto messaggi di testo tra loro e il loro gestore presso il Ministero della pubblica sicurezza cinese e aver cospirato per agire come agenti della Repubblica popolare. Secondo la legge, la Cina senza registrazione nella magistratura.

In una conferenza stampa a Brooklyn lunedì scorso, Mr. Le accuse sono state annunciate da Peace; il vicedirettore dell’FBI, Michael Driscoll, che dirige l’ufficio di New York; e David Newman, il massimo funzionario della sicurezza nazionale presso il Dipartimento di Giustizia di Washington.

La denuncia accusava gli uomini di aiutare il governo cinese. Dal 2015, secondo le accuse, il sig. Lu ha partecipato.

Più di recente, dice la denuncia, hanno aiutato a gestire l’Ufficio di sicurezza municipale di Fuzhou, un ramo del Ministero della pubblica sicurezza del paese, un avamposto di polizia per l’intelligence, la sicurezza e la polizia segreta del paese.

READ  Musk delinea il "Master Plan 3" da 10 trilioni di dollari mentre le azioni di Tesla affondano | Quotidiano degli affari degli investitori

Quando la notizia della perquisizione a Lower Manhattan è stata riportata per la prima volta a gennaio, l’ambasciata cinese a Washington ha minimizzato il ruolo degli avamposti, affermando che erano gestiti da volontari che aiutano i cittadini cinesi a svolgere compiti di routine come il rinnovo della patente di guida.

Ma il New York Times ha esaminato i resoconti dei media statali cinesi in cui la polizia e i funzionari cinesi locali descrivevano le operazioni in modo molto diverso.

I funzionari, citati per nome, hanno strombazzato l’efficacia degli uffici, spesso indicati come centri di servizio di polizia straniera. In alcuni rapporti, gli avamposti sono stati descritti come “raccolta di informazioni” e risoluzione di crimini all’estero senza il coinvolgimento delle autorità locali.

Quelle dichiarazioni pubbliche hanno offuscato coloro che gestiscono correttamente gli uffici. In alcuni casi, sono stati descritti come guidati da volontari; In altri, dai dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *