Prima di Fox Rise di Tucker Carlson, Jon Stewart lo strappa in diretta alla CNN

Quasi due decenni fa, prima di diventare l’ospite di uno spettacolo di alto livello sui notiziari via cavo e una delle voci più influenti nei media conservatori, Tucker Carlson poteva solo fare un mezzo sorriso e una risata ironica quando Jon Stewart lo accusò di essere anno Domini-. — che “colpisce” il paese.

Carlson, in seguito noto per aver indossato un papillon e la sua presenza mediatica sulla rivista PBS e New York, faceva parte di un cast rotante di liberali e conservatori su “Crossfire” della CNN. A destra ea manca spesso diventava un dibattito esagerato. Quindi, quando Stewart è apparso in “Crossfire” nell’ottobre 2004 per aiutare a promuovere il suo nuovo libro, il comico, non timido per il suo disprezzo per lo spettacolo, ha affrontato Carlson e il co-conduttore Paul Begala, che credeva che Stewart fosse “hack di parte”. Sezione di semina tutti i pomeriggi.

“Non è tanto [the show’s] È brutto come ferire l’America”, ha detto Stewart a Carlson e Begala.

Carlson ha cercato di interrompere Stewart, ma il comico lo ha fermato e ha continuato: “Ecco cosa volevo dirti: fermati. Fermati, fermati, smettila di ferire l’America”. Stewart ha aggiunto: “Hai la responsabilità del discorso pubblico e hai fallito miseramente”.

Quando Jon Stewart ha terminato i suoi 16 anni di hosting “The Daily Show” nel 2015, The Post ha dato uno sguardo ad alcune delle sue faide più famose. (Video: John Elgar/The Washington Post)

Più tardi, mentre il segmento continuava, Carlson ha scherzato sul fatto che Stewart, che ha ospitato “The Daily Show” di Comedy Central, era “molto divertente nel tuo show, solo la mia opinione”. Quello che è successo dopo sarebbe stato un punto di svolta nella prima parte della carriera televisiva di Carlson.

“Sai cosa è interessante però?” Stewart ha risposto. “Sei grande nel tuo show come lo sei in qualsiasi show.”

Lo scambio con Stewart segue Carlson, che ha visto passare gli anni di Trump dal confronto conservatore con Fox News a spettacoli cancellati su CNN e MSNBC. La situazione è cambiata lunedì, quando Fox ha annunciato di aver abbandonato Carlson in un licenziamento improvviso e sorprendente, meno di una settimana dopo che la rete aveva risolto una causa per diffamazione da parte di Dominion Voting Systems.

READ  Guarda oggi il potente lancio del razzo Falcon Heavy di SpaceX nella sua sesta missione

Tucker Carlson ha lasciato Fox News dopo le rivelazioni sulla causa legale di Dominion

Dominion ha citato in giudizio Fox per aver diffuso false affermazioni secondo cui avrebbe cospirato per truccare le elezioni presidenziali del 2020 – risultando in uno storico accordo per diffamazione da 787,5 milioni di dollari – inclusi i messaggi privati ​​di Carlson tra migliaia di comunicazioni interne. La causa ha fatto arrabbiare e imbarazzare Fox e ha aumentato il rischio legale dell’azienda. Si ritiene che le accuse sulla cultura dei dipendenti di Carlson e i commenti sui suoi colleghi Fox, parzialmente rivelati nella causa Dominion, abbiano avuto un ruolo nella sua brusca uscita dalla rete.

Carlson non ha commentato pubblicamente 24 ore dopo l’annuncio del suo licenziamento. L’ex presidente Donald Trump si è detto “scioccato” dal licenziamento di Carlson, mentre i conduttori di Fox News come Sean Hannity hanno chiarito che il licenziamento del suo ex collega non sarebbe stato discusso in onda: “Non stiamo parlando di Tucker”.

Jimmy Kimmel, Desi Lidick, Jimmy Fallon e altri comici prendono in giro la rottura di Tucker Carlson con Fox News il 24 aprile. (Video: Julie Yoon/The Washington Post)

Ma poiché il suo licenziamento ha dominato i titoli e i social media, alcuni hanno condiviso un video di Carlson che incontra Stewart, che è uscito in un momento in cui Carlson non aveva una piattaforma o influenza nella politica repubblicana nel 2023.

Nel 2000, Carlson ha ottenuto un lavoro come editorialista alla CNN e il suo lavoro è apparso in punti vendita come Weekly Standard, New York e Reader’s Digest. La rivista Talk presentava il candidato presidenziale repubblicano George W. In un’intervista del 1999 con Bush, Carlson ha elogiato il governatore del Texas, che ha usato spesso la parola F e ha deriso una detenuta nel braccio della morte che era stata giustiziata nello stato di origine di Bush.

READ  Quel famoso buco nero è appena diventato più scuro

Carlson ha ammesso in un profilo del 1999 al Washington Post di essersi identificato come arrogante e combattivo, ma ha detto di aver agito in quel modo di proposito.

“Posso essere cattivo, e la maggior parte delle volte essere cattivo è una buona cosa”, ha detto Carlson dal suo ufficio di Weekly Standard. “Molte persone se lo meritano. Ma tagliare o essere crudeli senza motivo è un male.

1999 Da: Il giornalista supponente

Dopo un breve co-conduttore di “The Spin Room”, Carlson è stato nominato uno dei co-conduttori di “Crossfire”, che ha riscosso successo nei primi anni della CNN prima di passare a uno slot pomeridiano. tempo a disposizione. Nonostante sia stato definito un “prodigio conservatore” da Variety, Carlson non ha potuto fare a meno di uno spettacolo che ha sofferto negli ascolti. Una delle sue interviste degne di nota risale al 2003, quando Carlson convinse Britney Spears a dire che sosteneva e credeva nel coinvolgimento di Bush nella guerra in Iraq.

Ma questo è cambiato il 15 ottobre 2004. Il candidato presidenziale democratico John F. Dopo che Carlson ha chiesto a Stewart se Kerry fosse il migliore per l’America, il comico ha portato la conversazione in una direzione diversa, diretta a “Fuoco incrociato”.

“Ho fatto uno sforzo speciale per partecipare allo show oggi perché ho menzionato, personalmente, ai miei amici e di tanto in tanto sui giornali e in televisione, che questo spettacolo è una brutta università”, ha detto Stewart, suscitando risate dal pubblico dal vivo al George Washington.

Durante l’episodio, Stewart e Carlson sono andati avanti e indietro in una conversazione che è stata divertente ea volte imbarazzante. Carlson ha messo in dubbio l’intervista di Stewart con Kerry, descrivendo il falso giornalista come un “culone” per il candidato democratico. Stewart ha riso di Carlson per aver paragonato “The Daily Show” a “Crossfire”, una descrizione accurata del protagonista dello show di Comedy Central “Crank Yankers”.

READ  Cosa dice Wall Street

Stewart in seguito ha accusato Carlson e Pegala di aver fallito miseramente nel loro lavoro.

“Dovresti trovarti un lavoro in una scuola di giornalismo”, ha risposto Carlson.

Stewart ha risposto: “Devi andare da qualche parte”.

Carlson ha cercato di rendere Stewart divertente come lo era nel suo spettacolo notturno.

“Pensavo ti saresti divertito. Dai, divertiti,” disse Carlson.

“No”, ha risposto Stewart. “Non sarò la tua scimmia.”

Quando Stewart ha definito Carlson un’area dell’anatomia maschile prima della pausa pubblicitaria, Carlson ha sorriso e riso: “Adesso ci stai arrivando. Mi piace che.”

Nel 2015, Pegala ha ricordato quanto fosse entusiasta di avere Stewart nello show e come la moglie del co-conduttore, Diane, fosse incuriosita.

“Quando Stuart ha finito di sventrare il mio spettacolo, speravo che non stesse guardando”, ha scritto Pegala. Cnn.

Il botta e risposta tra Carlson e Stewart ha fatto notizia in quello che The Post e altri organi di stampa hanno descritto come “una rissa”. Tre mesi dopo, si è verificata una grave ricaduta: la CNN ha cancellato “Crossfire” nel gennaio 2005 e ha interrotto i legami con Carlson. Jonathan Klein, allora presidente della CNN, ha citato l’apparizione di Stewart in “Crossfire” come parte del motivo per cui Carlson è stato licenziato. Il New York Times“Sono pienamente d’accordo con la premessa generale di Jon Stewart.”

“Ci sono sbocchi per lo spettacolo che Tucker vuole fare, e la CNN non sarà uno di questi”, ha detto Klein all’epoca.

“Mesi prima che Jon Stewart arrivasse nel nostro show, non avevo pregiudizi e in qualche modo pensavo fosse una conversazione inutile”, ha detto Carlson. L’infiltrato.

Tuttavia, il momento ha seguito Carlson “Ballando con le stellePundit è stato tagliato nel primo round della terza stagione dello show nel 2006 e su MSNBC nel 2008, quando il suo show è stato cancellato dopo meno di tre anni.

Quando Carlson ha accettato di diventare un collaboratore retribuito alla Fox nel maggio 2009, stava cercando stabilità nella sua terza rete di notizie via cavo in quattro anni. Carlson stava per compiere 40 anni e ha detto che finalmente credeva che Fox fosse il posto per lui volte.

“Faccio quello che vogliono che io faccia”, ha detto Carlson.

Jeremy Barr e Sarah Ellison hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *