Traccia Brett della tempesta tropicale e ultime previsioni

L’Atlantico è attivo con una tempesta tropicale e un’altra onda tropicale. Lunedì alle 16:00 si è sviluppata una tempesta tropicale nell’Atlantico Fred ha sostenuto venti di 40 mph e si sta spostando verso ovest a 17 mph. I venti di tempesta tropicale si estendono verso l’esterno fino a 45 miglia dal centro. Si prevede che continuerà a rafforzarsi e potrebbe diventare un uragano di categoria 1 entro mercoledì pomeriggio. Si prevede quindi che giovedì attraverserà le Piccole Antille come una tempesta tropicale. Si prevede che l’aria secca e il wind shear avranno un impatto su Brett, che si occupa di aria secca. Viene preso da una tempesta. Puoi vedere i pennacchi di nuvole nelle bande esterne della tempesta. Anche la polvere secca sahariana si avvicina al sistema, ma si trova su acque molto più calde. C’è incertezza nel tracciato delle previsioni a lungo raggio di Brett, ma il National Hurricane Center (NHC) sta prevedendo le Piccole Antille, Porto Rico e il. Le Isole Vergini dovrebbero monitorare da vicino il sistema e disporre di un piano in atto. Nel frattempo, c’è un’altra ondata tropicale che l’NHC sta monitorando. Offrono una media possibilità di sviluppo tropicale nei prossimi due giorni. La corrente si trova a diverse centinaia di miglia a sud-sud-ovest delle Isole di Capo Verde. Nei prossimi giorni potrebbe svilupparsi una depressione tropicale mentre questo sistema si sposta verso ovest a 20 mph attraverso l’Atlantico tropicale centrale e orientale. Un’onda tropicale si sposta verso W a 10-15 mph. Si prevede di virare verso nord nell’Atlantico prima di raggiungere le Piccole Antille. È insolito che a giugno si formino tempeste nell’Atlantico. Le tempeste di giugno si formano tipicamente lungo il Golfo, i Caraibi o la costa orientale degli Stati Uniti. Tuttavia, le acque dell’Atlantico sono più calde del normale. Nel frattempo, lo sviluppo tropicale non è previsto nel Golfo del Messico. Resta sintonizzato su WDSU per le ultime notizie dai tropici in questa stagione degli uragani.

READ  Le azioni di Prima Repubblica scendono ancora, mentre salgono le altre banche regionali

L’Atlantico è attivo con una tempesta tropicale e un’altra ondata tropicale che potrebbe svilupparsi.

A partire dalle 16:00 di lunedì, la tempesta tropicale Brett si è formata nell’Atlantico.

Brett ha sostenuto venti di 40 mph e si sta spostando verso ovest a 17 mph. I venti della tempesta tropicale si estendono verso l’esterno fino a 45 miglia dal centro.

Si prevede che continuerà a rafforzarsi e diventare un uragano di categoria 1 entro mercoledì pomeriggio. Si prevede quindi che giovedì attraverserà le Piccole Antille come una tempesta tropicale. Si prevede che l’aria secca e il wind shear avranno un impatto su Brett.

Brett si occupa di aria secca. Viene preso da una tempesta. Puoi vedere i pennacchi di nuvole nelle bande esterne della tempesta. Anche la polvere secca sahariana si avvicina al sistema, ma si trova in acque molto più calde.

La traccia delle previsioni a lungo raggio di Brett rimane incerta, ma il National Hurricane Center (NHC) consiglia a tutti nelle Piccole Antille, Porto Rico e Isole Vergini di tenere d’occhio il sistema e avere un piano.

Nel frattempo, c’è un’altra ondata tropicale che l’NHC sta monitorando. Offrono una media possibilità di sviluppo tropicale nei prossimi due giorni. La corrente si trova a diverse centinaia di miglia a sud-sud-ovest delle Isole di Capo Verde. Nei prossimi giorni potrebbe svilupparsi una depressione tropicale mentre questo sistema si sposta verso ovest a 20 mph attraverso l’Atlantico tropicale centrale e orientale.

Un’onda tropicale si sposta verso W a 10-15 mph. Si prevede di virare verso nord nell’Atlantico prima di raggiungere le Piccole Antille.

È insolito che a giugno si formino tempeste nell’Atlantico. Le tempeste di giugno si formano tipicamente lungo il Golfo, i Caraibi o la costa orientale degli Stati Uniti. Tuttavia, le acque dell’Atlantico sono più calde del normale.

READ  1 dipendente ucciso, 2 feriti in un incidente stradale nello stabilimento Volkswagen del Tennessee

Nel frattempo, lo sviluppo tropicale non è previsto nel Golfo del Messico.

Resta sintonizzato su WDSU per le ultime notizie dai tropici in questa stagione degli uragani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *